Announcement

Collapse

Please Consider Supporting RWI Today!

We depend on Supporter & Patron subscriptions to pay the bills. Please consider supporting RWI TODAY, CLICK HERE for info on how to subscribe.
See more
See less

La percezione dell’Italia...

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

    La percezione dell’Italia...

    https://forum.replica-watch.info/for...ly-on-vacation


    mah

    #2
    Onestamente, se dovessi passare dei controlli doganali, anche io mi domanderei se è il caso di lasciare l’orologio a casa hihihihi

    Sono stato in Svizzera un paio d’anni fa per un tour fotografico e il mio amico che risiede lì, m’ha caldamente consigliato di portare dietro le fatture di acquisto del materiale (stiamo parlando di 8/9000€ di attrezzatura)

    Per il resto i soliti luoghi comuni, come se solo in Italia ci sono i ladri... certo ora che abbiamo esportato anche la serie tv “Gomorra” all’estero, ti saluto... ahahhhahaha

    Comment


      #3
      In Svizzera delle fatture non interessa del materiale forografico... al limite la finanza italiana nel rientro potrebbe rompere se il materiale sembra nuovo.

      Ma di rep neppure li se ne occupano. Sono in Svizzera ora con al polso l’overseas... ho con me anche l’sd43 e li alternerò per 2-3 giorni. Mai nessuno ha avuto da ridire incluse le dogane ita/svi.

      Comment


        #4
        Un topic che è andato subito a finire nel campo della discriminazione territoriale. Andrebbe rimosso. Io mi sono solo limitato a dire è stupido.
        Ma come si fa a pensare che in aeroporto la dogana ti possa fermare per controllare la provenienza dell'orologio che hai al polso?

        Comment


          #5
          Originally posted by cyblade View Post
          Un topic che è andato subito a finire nel campo della discriminazione territoriale. Andrebbe rimosso. Io mi sono solo limitato a dire è stupido.
          Ma come si fa a pensare che in aeroporto la dogana ti possa fermare per controllare la provenienza dell'orologio che hai al polso?
          Beh... A me per esempio tornando dalla Svizzera post gare di nuoto, ai controlli in dogana spesso han controllato lo zaino per vedere cosa ci fosse dentro... Non mi stupirebbe quindi che controllassero anche orologi o gioielli

          Comment


            #6
            Si, ma io dico al polso! Che fanno controllano anche i bracciali, la cintura?

            Comment


              #7
              Originally posted by gigi77 View Post
              In Svizzera delle fatture non interessa del materiale forografico... al limite la finanza italiana nel rientro potrebbe rompere se il materiale sembra nuovo.
              Non l’ho specificato ma è chiaro che i doganieri svizzeri non gli interessa se hai comprato cose lì (anche perchè l’iva l’hai pagata)... come giustamente dici te, ti potrebbero controllare poi i finanzieri appena varchi il confine

              Comment


                #8
                Ragazzi questa è proprio bella ! E secondo voi come riconoscerbbero una rep ? In questo stesso forum spesso facciamo fatica a distinguere un ARF da un noob !!


                Inviato dal mio NX591J utilizzando Tapatalk

                Comment


                  #9
                  Ma più che altro non si mettono sicuramente a controllare se è una rep o no!
                  Ma poi su quali basi, che hanno un perito con loro in aeroporto? Ahahah


                  Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

                  Comment


                    #10
                    Boh una volta l’oyster perpetual BP 39mm in zona Duomo i Caramba me lo hanno guardato in modo strano per la bezel 0.5mm troppo spessa. Fortuna non avevano avuto l’orologiaio in zona per togliere il fondello e controllare il movimemto...

                    Comment


                      #11
                      Originally posted by gigi77 View Post
                      Boh una volta l’oyster perpetual BP 39mm in zona Duomo i Caramba me lo hanno guardato in modo strano per la bezel 0.5mm troppo spessa. Fortuna non avevano avuto l’orologiaio in zona per togliere il fondello e controllare il movimemto...
                      Spero tu stia scherzando.

                      Non è che i caramba ti fermano e controllano se porti una rep od un gen, non diciamo eresie per cortesia.

                      Inviato dal mio MI 6 utilizzando Tapatalk

                      Comment


                        #12

                        Comment


                          #13
                          una volta in aeroporto mi hanno fermato e multato perché avevano capito che l'insert del mio sub aveva la spongebob mod e non era gen. Inoltre si erano anche resi conto che i SEL erano più alti e non seguivano la curvatura dei lugs.

                          Poi mi sono svegliato tutto sudato.

                          Comment


                            #14
                            Mi sembra fantascienza. Inverosimile La dogana in un paese civile non ha i poteri della Gestapo

                            Un falso al polso non presenta alcun problema, Nessuno puo' chiederti di toglierlo e mettersi a verificarlo. E se e' un originale stessa zuppa.

                            E' un derivato di un principio nato nel '700 e si chiama habeas corpus. Ovvero io non posso mettere le mani addosso alle tue cose se non c'e' a monte un procedimento . Tipo denuncia contro di te perché hai orologi rubati

                            Ma quando i compratori di reps finiranno di farsi seghe mentali ?

                            Piuttosto ragioniamo sul fatto, quello si grave, che, a causa di una stretta sui pagamenti e sulle credidcars, oggi e' diventato piu' difficile pagare una rep cinese.

                            Anche se io nella mia ignoranza ho comprato una rep poco meno di un anno fa con money transfert, un atto in cui appare il nome di un signore, no siti no orologio no niente.

                            Certo che se il money transfer lo fai a Matteo Messina Denaro forse qualche piccola difficoltà' potrebbe sorgere

                            PS in casi simili ad alcuni di quelli descritti, ammesso che non siano frutto di troppo vodka, il soggetto ha un'azione in jure che terminera' di sicuro a suo favore. I doganieri , come i vigili urbani a volte travalicano ( non conoscono) i loro limiti. Per cui se la prenderanno in quel posto. E non sto parlando per sentito dire
                            Last edited by membrelli; 18-04-19, 18:41.

                            Comment


                              #15
                              Originally posted by membrelli View Post
                              E' un derivato di un principio nato nel '700 e si chiama habeas corpus. Ovvero io non posso mettere le mani addosso alle tue cose se non c'e' a monte un procedimento .

                              Il problema alle dogane degli aereoporti non è se indossi una rep, ma se porti qualsiasi cosa acquistata all'estero e la porti indietro.

                              Il problema è che devi pagare lo stato italiano !!!

                              Se il doganiere ha il dubbio, non solo ti apre le valigie, ma ti perquisisce anche e NON puoi proprio opporti in nessun modo.
                              Se sospetta che tu stia importando qualcosa che trova, la sequestra e poi si vedrà.

                              Stessa cosa vale per un poliziotto/carabiniere in servizio, se vogliono ti perquisiscono eccome ed anche ti devi stare zitto.
                              Chiaro che dal perquisire a requisire per strada un Rolex ce ne passa....

                              Comment

                              Working...
                              X